Martinsicuro: il pescatore torna a casa

Dopo qualche giorno in ospedale, Giovanni Amodio torna a casa e gli viene consegnata una targa simbolo della marineria abruzzese.

Giovanni Amodio, il pescatore caduto in mare a Martinsicuro e ritrovato dopo più di 40 ore a largo delle coste pescaresi, torna a casa. Dopo aver passato alcuni giorni in ospedale si è ripreso ed è tornato dalla moglie e dal figlio. Questa mattina l’assessore regionale alla pesca, Dino Pepe, ha fatto visita all’uomo donandogli una targa. Al momento della consegna, oltre all’assessore, erano presenti il sindaco di Martinsicuro, Massimo Vagnoni e Claudio Bernedetti, comandante della guardia costiera di Giulianova che ha raccontato alcuni momenti delle ricerche in mare. Il pescatore è pronto a tornare alla vita di tutti i giorni e già da domani tornerà al porto per verificare le condizioni della sua imbarcazione.

 

Sii il primo a commentare su "Martinsicuro: il pescatore torna a casa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*