Martinsicuro, Per la Veco un primo passo verso la riapertura

martinsicuro-veco

La tanto attesa conferenza dei servizi in Regione a Pescara sulla vicenda Veco di Martinsicuro è terminata con un verbale  contenente tutta una serie di prescrizioni, a cui l’azienda dovrà adeguarsi per poter ricevere il rinnovo della tanta agognata Aia (autorizzazione integrata ambientale).

Questo è quanto è stato deciso, dopo oltre dieci ore di riunione. Una giornata lunghissima ma essenziale per trovare  un percorso alternativo alla chiusura della storica fonderia. Un cauto ottimismo quello manifestato dagli operai dopo l’incontro,  che inizialmente erano saliti sul tetto dell’azienda come segno di protesta. E’ stato un confronto dettagliato  tra i vari attori interessati (istituzionali e tecnici, oltre alla proprietà), molto tecnico, al culmine del quale è stato individuato un percorso finalizzato a rimuovere gli ostacoli. Il percorso condiviso da Regione, Arta e proprietà della Veco, mira ad adempiere alcune prescrizioni per arrivare ad ottenere l’Aia e riattivare la produzione della fonderia a stretto giro. I forni sono spenti ormai da due mesi. A Pescara era presente anche il Comune di Martinsicuro, col sindaco Paolo Camaioni, il vicesindaco Debora Vallese e il consigliere delegato all’ambiente, Silvano Lupacchini.

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Martinsicuro, Per la Veco un primo passo verso la riapertura"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*