Martinsicuro: gestore di un ristorante cinese accoltellato, 3 arresti

Tre persone si nazionalità cinese sono state arrestate per l’accoltellamento del gestore di un ristorante cinese avvenuto a Villa Rosa di Martinsicuro.

In manette sono finiti Zhao Jiang ,33 anni, la moglie, Wu Xiao Hong di 39, entrambi residenti a Milano, e Gao Mengyi  52enne residente a Torino.

I tre cittadini cinesi, in trasferta in Val Vibrata, la sera del 9 marzo scorso, sono entrati all’interno del ristorante cinese “La Fenice” di via Pagliacetti, a Villa Rosa di Martinsicuro, con l’intento di estorcere denaro ma quando il loro connazionale ha opposto resistenza facendo presente di non avere i 2 mila euro richiesti, perchè ha difficoltà economiche, hanno avuto una reazione violenta.

Hanno iniziato a danneggiare arredi e suppellettili, lanciando a terra stoviglie e bottiglie di liquore dell’angolo bar, e uno di loro, con un coltello, ha sferrato dei fendenti al ristoratore raggiungendolo per due volte alla guancia sinistra e una ad un fianco. L’uomo è stato trasportato all’ospedale “Giuseppe Mazzini” di Teramo dove gli sono state riscontrate ferite non gravi.

Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione di Martinsicuro e del nucleo operativo della compagnia di Alba Adriatica, coordinati del tenente colonnello Emanuele Mazzotta, che hanno bloccato ed arrestato il terzetto che è stato accompagnato in carcere e deve rispondere delle accuse di tentata estorsione aggravata e lesioni personali aggravate.

 

 

 

 

 

 

 

Sii il primo a commentare su "Martinsicuro: gestore di un ristorante cinese accoltellato, 3 arresti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*