Martinsicuro: armi e coca in casa, arrestato albanese

Martinsicuro: armi e coca in casa, arrestato albanese di 26 anni dagli uomini della Squadra Mobile di Teramo.

Nell’ambito dei mirati servizi predisposti dal Questore di Teramo nel territorio costiero della provincia a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica e di contrasto alla criminalita’ anche con riferimento alla repressione dei reati concernenti le violazioni della normativa sulle sostanze stupefacenti e in particolare al fenomeno dello spaccio di cocaina ad assuntori del luogo, nella serata di ieri a Martinsicuro, nel corso di un lungo servizio di osservazione e pedinamento, personale della Squadra Mobile notando un giovane che, dopo essere salito a bordo di un’autovettura, assumeva un atteggiamento oltremodo sospetto e tale da far ipotizzare un’imminente consegna di un “qualcosa” all’autista con il quale stava confabulando, interveniva bloccando entrambi gli uomini e l’immediata verifica effettuata sul contenuto di una tasca del giubbino indossato dal passeggero consentiva di constatare che all’interno della stessa vi era un involucro in cellophane di colore bianco termo saldato contenente polvere bianca che successivamente sottoposta a narcotest dava esito positivo per la ricerca di cocaina per un peso lordo di circa 3,10 grammi. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire anche un bilancino elettronico con evidenti tracce della cocaina pesata, nonche’ permetteva di rinvenire una pistola semiautomatica marca Tokarev e modello TT33 di produzione russa da ritenersi clandestina e comprensiva di 2 caricatori e 15 cartucce cal. 7,62×25. La sostanza stupefacente illegalmente detenuta veniva sottoposta a sequestro unitamente all’arma ed alle munizioni abusivamente detenute e l’uomo, un cittadino albanese di 26 anni, veniva tratto in arresto e, al termine delle formalita’ di rito associato alla Casa Circondariale di Teramo per rimanervi in custodia a disposizione dell’autorita’ giudiziaria in attesa dell’udienza di convalida del suo arresto.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Martinsicuro: armi e coca in casa, arrestato albanese"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*