Maltrattamenti scuola Pescara: la maestra torna in libertà

Maltrattementi scuola Pescara: la maestra torna in libertà dopo l’interrogatorio di garanzia avvenuto questa mattina in tribunale, ma non può tornare al lavoro.

E’ tornata in liberta’ la maestra di 64anni finita agli arresti domiciliari la settimana scorsa con l’accusa di aver maltrattato alcuni alunni di una V classe della scuola elementare Piano T di Pescara, a Zanni. Il gip del Tribunale di Pescara, Antonella Di Carlo, ha convalidato l’arresto e, al termine dell’udienza, ha pero’ disposto per la donna la misura dell’interdizione dall’insegnamento. La maestra, assistita dall’avvocato Emanuele Dell’Elce, si e’ avvalsa della facolta’ di non rispondere. L’arresto e’ stato eseguito in flagranza dai carabinieri della Compagnia di Pescara, che hanno sorpreso la donna mentre stava strattonando una bambina. Le indagini, partite dopo un esposto di alcuni genitori, erano state avviate a fine settembre e sono durate alcuni giorni. Dalle immagini registrate dalle telecamere piazzate dai carabinieri, e’ emerso che la 64enne avrebbe instaurato un clima di tensione in classe intimorendo gli alunni di eta’ compresa tra i nove e i dieci anni. Tra i maltrattamenti di cui e’ accusata l’insegnante, strattonamenti, tirate di capelli, pizzichi e urla.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Maltrattamenti scuola Pescara: la maestra torna in libertà"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*