Majella: la stagione invernale promette bene

Neve naturale a Mammarosa e condizioni meteo incoraggianti per questo primo vero fine settimana della nuova stagione invernale sulla Majella.

impianti aperti sulla Majelletta grazie ad un manto di almeno 30 centimetri di neve di ottima qualità, un segnale certamente di buon auspicio per una stagione invernale, sulla Majella, che rispetto agli scorsi anni sembra partire con il piede giusto. Tuttavia afflusso ancora timido per questo ponte dell’Immacolata, molto meglio ieri, oggi  per via, forse delle previsioni meteo che parlano di condizioni in peggioramento, in molti hanno preferito stare a casa. Ma serpeggia comunque ottimismo tra gli operatori, come lascia intendere Ivo Giordano direttore della Scuola Sci “La Majelletta”:

“Lavorando molto con i gruppi ad oggi abbiamo prenotazioni almeno fino a Pasqua – dice Giordano – e per questo possiamo essere soddisfatti, speriamo di continuare così fino alle festività pasquali.”

Ottimismo anche tra i gestori degli impianti alle prese, come ogni anno, con difficoltà legate ad un reale sviluppo di tutto il comparto:

“Gli impianti sono tutti perfettamente funzionanti – ci dice Gabriele Perrotti di “Majelletta Funivie” – certo non possiamo lamentarci per il presente, ma guardando al futuro é necessario proseguire sulla strada dell’unificazione degli impianti di Mammarosa e Passolanciano, speriamo di poter arrivare a questo traguardo il prossimo anno.”

Tra gli appassionati presenti oggi in alta quota anche il sindaco di Francavilla Antonio Luciani:

“Sono un grande amante di questi luoghi – ci dice – anche se da quando faccio il sindaco il tempo a disposizione non é molto, ma appena posso vengo a respirare un pò di aria buona, peccato solo per questa foschia che ci nega la possibilità di ammirare uno degli spettacoli più belli, ovvero il mare all’orizzonte.”

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Majella: la stagione invernale promette bene"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*