Maestra contestata a Montesilvano: Ispettori al lavoro

Maestra contestata a Montesilvano: Ispettori al lavoro. Un incaricato dell’Ufficio Scolastico Regionale sta svolgendo in questi giorni alcune verifiche sull’operato, ritenuto da una trentina di mamme, discutibile e violento di una maestra della Scuola Fanny Di Blasio.

Ieri l’ispettore ha avuto una riunione con le mamme, a porte chiuse, nell’aula magna della scuola Troiano Delfico di Via San Francesco, nella quale sono state ribadite punto per punto accuse e preoccupazioni circa il metodo educativo adottato dalla maestra. Un comportamento che, addirittura, andrebbe avanti da anni con il trasferimento forzato in altre scuole di numerosi bambini, ma che solo quest’anno é esploso e la goccia che ha fatto traboccare il vaso sarebbe stata una tentata aggressione della maestra, fermata in tempo da una bidella, nei confronti di un bambino di 6 anni. Questo stando alle testimonianze rese dalle mamme che hanno parlato anche di una persona intrattabile, verbalmente violenta con i suoi alunni, mentre in altri casi si sarebbe addirittura addormentata in classe lasciando incustoditi i bambini. Seppure mesi fa abbiano anche presentato un esposto ai carabinieri, i genitori dei bambini, che hanno mostrato segni di evidentissima insofferenza la mattina quando si tratta di andare a scuola, non chiedono altro che la maestra in questione sia dirottata ad altro incarico e che lasci in pace i bambini. Al termine della riunione tutte le rimostranze sono state verbalizzate e nella giornata di oggi l’ispettore incontrerà la maestra per ascoltare anche la sua versione. Se non dovessero essere presi provvedimenti concreti le trenta mamme, che hanno rimandato a scuola, in questi giorni,  i bambini con la condizione che venissero esentati dalle lezioni della maestra contestata e che stanno valutando la possibilità di far visitare i propri figli dagli psicologi della scuola, potrebbero, come hanno fatto negli scorsi anni altre mamme, decidere di trasferire i propri figli in altri istituti.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Maestra contestata a Montesilvano: Ispettori al lavoro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*