M5S su Nuovo Piano Rifiuti Abruzzo: la Regione non esclude l’inceneritore

M5S su Nuovo Piano Rifiuti Abruzzo: la Regione non esclude l’inceneritore, non ne parla esplicitamente, ma lascia una porta aperta secondo quanto prevede il decreto “Sblocca Italia”.

nel decreto il Governo Centrale aveva fatto riferimento alla realizzazione di ben 11 inceneritori sul territorio nazionale, di cui uno in Abruzzo. Di lì a poco tre Regioni posero un secco veto scegliendo la strada dell’esclusivo recupero e gli inceneritori scesero ad 8. Nonostante i proclami dalla Regione Abruzzo il veto non é arrivato e nella bozza del Nuovo Piano Rifiuti si sceglie, di fatto, uno scenario di mezzo, come indicato già nel 2014 dalla Oikos Service, ovvero il recupero di una parte, il conferimento di un’altra parte in strutture esterne come i cementifici o in inceneritori di Regioni vicine, come il Molise.

“Quella degli inceneritori é una tecnologia ormai del tutto obsoleta – fa notare Sara Marcozzi capogruppo in Regione del M5S – e ci sorprende come un esponente di spicco del Sel, a questo punto Sinistra Economia (più che ecologia) e Libertà, come Mario Mazzocca, possa accettare un piano del genere che non parla apertamente della costruzione di un inceneritore, ma di fatto non lo esclude, perchè questa bozza spinge, di fatto, il Governo Centrale, a realizzarne una invece che ricorrere a strutture esterne o impianti limitrofi. La nostra proposta – ribadisce la Marcozzi – che é quella più ragionevole adottata anche da altre Regioni Italiane é quella del recupero del 100% dei rifiuti.”

LA REPLICA DI MAZZOCCA:

“I nostri atti, inclusa la delibera della Giunta regionale n. 116 del 2016,  in realtà, avviano concretamente sul territorio regionale la stagione dell’economia circolare  a favore dello sviluppo sostenibile”. Lo afferma in una nota il Sottosegretario con delega all’ambiente Mario Mazzocca. La stesura definitiva del nuovo “Piano Regionale Gestione dei Rifiuti”, un documento di oltre 500 pagine, sarà disponibile solo venerdì prossimo: “per questo motivo” -spiega Mazzocca-“avevamo da tempo programmato per lunedì 28 novembre la  conferenza stampa sulle linee d’indirizzo in materia di gestione dei rifiuti, sul tema del recupero di materia, sul nuovo Piano e sul futuro sistema di governance inerente l’impiantistica sia pubblica che privata. Lunedì prossimo avremo modo di essere  più esaustivi, come sempre sulla scorta dei fatti”.

Sii il primo a commentare su "M5S su Nuovo Piano Rifiuti Abruzzo: la Regione non esclude l’inceneritore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*