M5S Pescara: “Area di risulta senza passare dal…Via”

areadirisulta

M5S Pescara: “Area di risulta senza passare dal…Via”, anche i grillini, dopo il centrodestra, accusano la Giunta Alessandrini di voler evitare su quella zona la valutazione d’impatto ambientale.

E di cercare scorciatoie ed escamotage che mortificano un’opera, sotto il profilo strategico, fondamentale per la città di Pescara per i prossimi 20/30 anni. La consigliera Erika Alessandrini ha prodotto un’osservazione al progetto di riqualificazione dell’area di risulta dell’ex stazione ferroviaria di Pescara, già inviata al Servizio VIA della Regione, nella quale vengono messe in evidenza alcune problematiche. Prima fra tutte quella relativa alla nuova via interrata, la cosiddetta strada canale, che va considerata a tutti gli effetti una strada urbana di scorrimento e quindi da assoggettare alla valutazione d’impatto ambientale per legge:

“Qui invece si cerca di evitare questo fondamentale passaggio – spiega Erika Alessandrini. Così come si cerca di evitare, perché nel progetto non ci sono, verifiche preventive dell’interesse archeologico; una diagnosi energetica dell’opera in progetto ed opere compensative o di mitigazione ambientale e sociale necessarie.”

C’é poi la questione dei rifiuti, in particolare di tutto quel materiale proveniente dallo stoccaggio temporaneo delle terre: si dice che verranno riutilizzate senza far cenno ad un fondamentale lavoro di caratterizzazione e a come sarà trasportato e smaltito. Poche indicazioni anche per quel che riguarda la viabilità ed il Trasporto Pubblico Locale in un comune dove tra l’altro – fa notare il Movimento 5 Stelle – manca ancora un vero piano di trasporto pubblico locale. Il tutto senza poi predisporre scenari alternativi qualora il progetto venisse bocciato.

“Per un’opera strategica così importante – spiega ancora la Alessandrini – ci saremmo aspettati anche un maggiori coinvolgimento del Consiglio Comunale, mai interpellato e costretto a prendere decisioni quando sarà ormai troppo tardi.”

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "M5S Pescara: “Area di risulta senza passare dal…Via”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*