Lutto nel mondo della cultura a Pescara: é morto Restituto Ciglia

Lutto nel mondo della cultura a Pescara: e’ morto Restituto Ciglia, il noto storico d’arte si é spento nella notte all’età di 91 anni in ospedale a Pescara.

Nato a Pescara Porta Nuova nel 1925, insegnante e storico dell’arte, una vita legata, sin da bambino, ad illustri personaggi come Basilio Cascella, nel cui laboratorio passava le giornate incantato, e Gabriele d’Annunzio, il cui primo editore fu Giustino Ricci, suo nonno materno. Un’intera esistenza dedicata all’educazione alla bellezza e alla capacità di valorizzare i gioielli di Pescara anche attraverso la donazione alla città di numerose opere d’arte dalla sua collezione privata, e attraverso una recente iniziativa dal titolo “La città che parla” a cura della società Dieta Mediterranea di Gaetano Ciglia e della Presidenza del Consiglio Comunale. 12 mattonelle applicate in altrettante presenze culturali, artistiche e storiche della città che si raccontano tramite il QR Code.

“Pescara ha una storia affascinante da raccontare – disse nell’occasione il professor Restituto Ciglia – Oggi è importante raccontare la città di un tempo, perché si scoprono aspetti della nostra storia che altrimenti sarebbero ignorati. ”

Cordoglio per la scomparsa del Prof. Ciglia é stato espresso dal Presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, i funerali si terranno domani mattina alle ore 10.00 alla Chiesa di S.Andrea a Pescara.

Sii il primo a commentare su "Lutto nel mondo della cultura a Pescara: é morto Restituto Ciglia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*