Licenziamenti alla ex Sacci di Cagnano Amiterno

exsaccicagnano

Dopo l’annuncio di 19 licenziamenti alla Sacci di Cagnano Amiterno scatta lo sciopero.

Scatta lo sciopero alla ex Sacci di Cagnano Amiterno dove ,dopo l’acquisizione da parte della nuova proprietà è arrivata la notizia di 19 licenziamenti. Una  doccia fredda per chi credeva che i problemi del cementificio fossero finiti. Lo scorso luglio l’azienda è stata  venduta dalla proprietà storica. I sindacati e i lavoratori sono preoccupati e ricordano che il cementificio è l’unica industria della Valle dell’Aterno, zona aquilana tradizionalmente depressa e spopolata. A distanza di pochi mesi tornano ad addensarsi le nubi per il futuro occupazionale dei 100 lavoratori dello stabilimento. Il gruppo Caltagirone che ha acquistato il cementificio ha fatto sapere che, a causa della crisi del settore dell’edilizia , dovrà ridurre il numero degli stabilimenti. Si parla di cinque tagli in Italia e tra questi c’è la ex Sacci di Cagnano Amiterno.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Licenziamenti alla ex Sacci di Cagnano Amiterno"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*