Lauree facili a Chieti: 250 pergamene da stracciare

università d'annunziouniversità d'annunzio

lauree facili a Chieti: 250 pergamene da stracciare secondo una prima stima da parte dello stesso ateneo teatino, ma potrebbero essere molte di più. Il caso dell’inchiesta subito archiviata.

La notizia, apparsa su “Il Messaggero” d’Abruzzo, trova di ora in ora conferme e riguarda i crediti rilasciati da un istituto privato di Fermo, la Social College Ab Antiqua Universitate Picena, finito nella black list del Ministero per non avere alcuna attribuzione legale. La prima segnalazione da un esposto presentato mesi fa in Procura e sul quale i magistrati non ritennero di procedere, ma nel frattempo i vertici dell’Università “G. d’Annunzio” sono risaliti alle origini della vicenda, il 2003, quando furono rilasciate le prime lauree, fino ad almeno il 2007.  Tutti dottori in Scienze Sociali nel breve volgere di un paio di mesi dal momento dell’iscrizione, grazie ad un patrimonio immenso di crediti acquisiti nell’Istituto Marchigiano. Le provenienze le più disparate, per lo più dalla Campania, ma anche Palermo ed Udine ed una buona rappresentanza anche da Teramo dove l’istituto aveva una sede distaccata.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Lauree facili a Chieti: 250 pergamene da stracciare"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*