L’Aquila: vendita fiori per 8 marzo, no all’abusivismo

mimosemimose

L’Aquila: vendita fiori per 8 marzo, no all’abusivismo . Confcommercio chiede di riportare la legalità nella vendita.

L’Aquila: vendita fiori per 8 marzo, no all’abusivismo di Confcommercio che, visto l’approssimarsi  dell’8 marzo e della Festa della Donna e la tradizione degli omaggi floreali, e  della mimosa in maniera particolare, pone all’attenzione dell’opinione pubblica  la necessità di mettere in campo ogni azione possibile di contrasto al fenomeno della vendita abusiva di piante e fiori.

L’associazione di categoria evidenzia come ogni anno, in occasione della ricorrenza, dilaga in maniera particolarmente invasiva,  “arrecando un grave danno alla categoria dei fioristi in regola con le normative di legge, fiscali e contributive in occasione di quello che rappresenta un appuntamento di particolare importanza per li operatori del settore.Vi informiamo che sarà nostra cura predisporre dei presidi mobili allo scopo di effettuare le opportune segnalazioni in ogni comprensorio “.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: vendita fiori per 8 marzo, no all’abusivismo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*