L’Aquila: una guida per la Protezione Civile

Una brochure, da distribuire in 12mila copie, per tutti gli studenti delle scuole del territorio comunale, dalla primaria alle superiori. “La nostra città e la protezione civile”.

Questo il titolo della pubblicazione che costituisce un vademecum per le buone pratiche di Protezione civile ed è stato presentato stamani, in Comune, dal sindaco Pierluigi Biondi, dall’assessore alla Protezione civile Emanuele Imprudente, dal vice direttore dell’Ufficio scolastico regionale Massimiliano Nardocci e dal docente dell’Accademia delle Belle Arti, cui si deve la realizzazione grafica, Raimondo Fanale.

“Questo bellissimo progetto – ha dichiarato il sindaco Biondi – ha visto la luce grazie ad un finanziamento comunitario, cui abbiamo avuto accesso dopo aver vinto il relativo bando, a evidenziare il fondamentale e dinamico apporto che viene all’amministrazione tutta dall’efficiente gestione delle politiche europee. L’importanza di questo opuscolo – ha proseguito il primo cittadino – sta nel fatto che, oltre a promuovere un’adeguata conoscenza e sensibilità in materia di protezione civile presso i bambini e i ragazzi, entra, proprio per il loro tramite, nelle famiglie, raggiungendo anche gli adulti. La cultura della prevenzione, tanto più importante in una città come la nostra, costituisce infatti un elemento fondamentale di quel senso civico che va stimolato e incentivato, a partire dai più giovani che, spesso, sono anche i più attenti e ricettivi”.

“Un doveroso ringraziamento va agli uffici comunali di Protezione civile, oltre che all’Accademia delle Belle Arti, per la realizzazione della grafica, e all’Ufficio scolastico regionale, che ci supporta nella capillare distribuzione dell’opuscolo. – ha dichiarato l’assessore Imprudente – Questa pubblicazione si inserisce a pieno titolo tra i compiti del Comune che, in materia di Protezione civile, ha un ruolo strategico nell’informazione ai cittadini, oltre che nella pianificazione. In riferimento a quest’ultimo aspetto, stiamo aggiornando il Piano comunale, che è un elemento dinamico. Riguardo all’informazione, invece, riteniamo fondamentale la sinergia con la scuola, che ci vede impegnati in progetti capillari di diffusione della cultura della prevenzione nel territorio, cui si aggiunge la distribuzione dell’opuscolo, progettato con una grafica in grado di incuriosire e appassionare i ragazzi. Sono in campo – ha proseguito l’assessore – anche altre azioni. Abbiamo ottenuto un finanziamento europeo per implementare l’attività di informazione e comunicazione con l’utilizzo di supporti tecnologici, con l’Accademia delle Belle Arti stiamo realizzando, inoltre, un cartone animato con funzione divulgativa, che verrà proiettato nei cinema e nelle scuole, mentre, grazie ad una collaborazione con il Gssi, abbiamo creato un’App contenente informazioni e indicazioni. Il tutto – ha concluso Imprudente – si somma alle varie esercitazioni di Protezione civile effettuate nell’ultimo anno, e all’adesione a due campagne nazionali sul tema. Siamo quasi pronti, infine, per la grande esercitazione che coinvolgerà tutte le scuole del complesso di Colle Sapone. Un’attenzione che dimostra come le buone pratiche di Protezione civile costituiscano una priorità nella programmazione dell’amministrazione comunale”.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: una guida per la Protezione Civile"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*