L’Aquila: pittore cade nella tromba dell’ascensore, é grave

L’Aquila: pittore cade nella tromba dell’ascensore, é grave all’ospedale San Salvatore, ma non dovrebbe essere in pericolo di vita.

L’episodio accaduto ieri in uno dei tanti cantieri per la ricostruzione post sisma in pieno centro storico. Un  pittore aquilano di 43 anni era salito su una trave di legno, dentro la tromba dell’ascensore al quarto piano di un edificio. La trave non ha retto al peso e si é rotta facendolo precipitare per circa dieci metri. La caduta é stata in qualche modo attutita dai frequenti urti alle pareti del canale. In un primo momento é sembrato che l’uomo non si fosse fatto nulla tanto che é stato rimandato a casa, ma dopo poco i suoi familiari sono stati costretti a chiamare il 118 perché l’operaio é piombato in un preoccupante stato confusionale. Una volta al Pronto Soccorso gli stono state riscontrate diverse fratture in particolare alle costole e tracce di sangue ad un polmone probabilmente intaccato dalle stesse fratture. Già avviate indagini da parte dell’ispettorato del lavoro e della Asl, mentre i legali dell’operaio hanno già inviato in Procura una denuncia penale.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: pittore cade nella tromba dell’ascensore, é grave"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*