L’Aquila e Pescara: la Polizia di Stato celebra San Michele Arcangelo

In occasione della festivita’ di San Michele Arcangelo, Patrono della Polizia di Stato, il personale delle Questure di L’Aquila e Pescara hanno reso omaggio al Santo protettore

Nella Chiesa di Santa Rita di via Strinella, è stata celebrata la messa, officiata dal cardinale Giuseppe Petrocchi, Vescovo della Diocesi di L’Aquila, alla quale hanno preso parte le autorita’ civili e militari della provincia. Al termine della celebrazione religiosa, all’interno della Sala Calvitti della Questura, si e’ tenuto un incontro in occasione del “family day” al quale hanno partecipato anche i familiari delle vittime del dovere e dei caduti in servizio nonche’ i dipendenti ed i loro congiunti.

Il questore Antonio Maiorano, ha consegnato alcuni attestati di merito al personale della Polizia di Stato che si e’ particolarmente distinto nello svolgimento dei compiti di istituto. Sono stati premiati con il riconoscimento dell’encomio solenne il vice questore aggiunto Tommaso Niglio, dirigente della Squadra Mobile. Con il riconoscimento dell’encomio sono stati premiati il sostituto commissario Nazzareno Buccella e l’assistente capo Simplicio Ciminelli, in servizio presso la Squadra Mobile, ed il vice sovrintendente Giuseppe Tronca, in servizio presso il Commissariato di Sulmona. Con il riconoscimento della lode e’ stato premiato il primo dirigente Paolo Cestra, dirigente della Sezione Polizia Stradale di L’Aquila.

Anche a Pescara, nella cattedrale di San Cetteo, alla presenza delle più alte cariche provinciali dello Stato, l’arcivescovo Tommaso Valentinetti ha celebrato la Santa Messa in onore di San Michele Arcangelo. E’ il più potente difensore del popolo di Dio, del bene contro il male, una corrispondenza con le Forze dell’Ordine che è stata rimarcata nell’omelia del presule.

Il momento è stato reso solenne dagli squilli di tromba che risuonando nella cattedrale hanno preceduto “La preghiera a San Michele Arcangelo”:

Oh! San Michele Arcangelo, nostro celeste Patrono, che hai vinto gli spiriti ribelli – nemici della Verità e della Giustizia – rendi forti e generosi, nella reverenza e nell’adesione alla Legge del Signore, quanti la Patria ha chiamato ad assicurare tra i suoi cittadini concordia, onestà e pace affinché – nel rispetto di ogni legge – sia alimentato lo spirito di umana fraternità . Per questo, imploriamo dal tuo Patrocinio rettitudine alle nostre menti, vigore ai nostri voleri, onestà agli affetti nostri, per la serenità delle nostre case, per la dignità della nostra terra! Amen

Il tenore pescarese Dario Ricchizzi, accompagnato dal coro della Cattedrale, ha eseguito diversi canti, tra i quali l’Ave Maria” di Schubert.

Anche quest’anno i festeggiamenti del Santo Patrono sono stati anticipati dall’omaggio reso ai caduti della Polizia di Stato. Il cappellano della Polizia di Stato don Nazzareno Romano, ha benedetto la corona d’alloro che, alla presenza del Prefetto e del Questore di Pescara, è stata deposta presso il Sacrario della Questura.

Molte sono state le presenze, soprattutto dei bimbi, alla 14^ edizione del “Family Day”, che come di consueto è stato associato ai festeggiamenti per San Michele Arcangelo. La Questura ha aperto le porte ai familiari dei poliziotti, che hanno avuto l’occasione di vedere da vicino i luoghi, i mezzi e le dotazioni della Polizia di Stato.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila e Pescara: la Polizia di Stato celebra San Michele Arcangelo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*