L’Aquila: nuova vita per l’aeroporto di Preturo

E’ stato pubblicato sia all’albo pretorio on line che sul sito internet del Comune dell’Aquila l’avviso per l’affidamento in concessione dell’Aeroporto dei Parchi “Giuliana Tamburro”.

Sarà innanzitutto un aeroporto per attività di aviazione generale a uso di protezione civile, ma anche sanitario, antincendio, turistico, sportivo. Con il bando di affidamento in concessione dell’Aeroporto dei Parchi di Preturo pubblicato ieri pomeriggio, L’Aquila dice addio una volta per tutte all’idea forse un po’ troppo ambiziosa e avveniristica dell’ex sindaco Massimo Cialente di realizzare uno scalo aeroportuale commerciale e turistico. Esce così di scena la contestatissima società calabrese X-Press, alla quale era andato l’affidamento con lauti guadagni annuali in virtù di una convenzione con il Comune, si aprono le danze per i gestori più piccoli e, soprattutto, provenienti dal territorio.

Un’altra promessa mantenuta – commenta Mannetti – nel programma di mandato dell’attuale amministrazione era previsto il rilancio dell’aeroporto per funzioni possibili e fattibili, adeguato alle reali esigenze del territorio, senza i voli pindarici in cui si era esibito chi ci ha preceduto. E fattibilità, per l’infrastruttura in questione, vuol dire punto di riferimento per operazioni di protezione civile, per le emergenze, per ragioni sanitarie di soccorso, per la scuola di volo e per attività turistico-sportive”.

Il nuovo concessionario dovrà versare all’amministrazione comunale una quota fissa, rappresentata da un canone annuo di circa 3mila euro che sarà individuato nell’avviso di gara come base d’asta, e una quota variabile pari al 10% dell’importo complessivo annuo dei ricavi del gestore, derivanti dalle attività affidate in base ai beni concessi dal Comune.

Il Servizio del Tg8:

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: nuova vita per l’aeroporto di Preturo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*