L’Aquila: laboratorio di analisi irregolare, 3 denunce

I Carabinieri del NAS di Pescara, in collaborazione con il personale della locale Asl, hanno effettuato un controllo presso un laboratorio di analisi cliniche della provincia de L’Aquila.

L’esito del controllo ha determinato il  deferimento alla competente Autorità Giudiziaria, il Direttore sanitario della struttura per avere eseguito prelievi per analisi cliniche in regime di convenzione e accreditamento con il Servizio Sanitario Regionale, utilizzando dispositivi medici diagnostici in vitro con data di scadenza oltrepassata di validità. Il Direttore è stato inoltre segnalato all’Autorità Amministrativa e Sanitaria per aver: omesso di dotare tutti gli ambienti del punto prelievo di idoneo impianto ventilazione; omesso di predisporre procedure codificate per il trasporto dei campioni ematici dal punto prelievo esterno al laboratorio di analisi; omesso di dotare i servizi igienici di idoneo dispositivo lavamani; esercitato l’attività in commissione con studio medico di fisioterapia. Nel corso della verifica sono state sottoposte a sequestro penale complessivamente nr. 1.842 provette per prelievo ematico di varie tipologie, tutte con data di scadenza oltrepassata

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: laboratorio di analisi irregolare, 3 denunce"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*