L’Aquila: inchiesta bagni chimici, l’avvocato rettifica

bagni-chimici-sebach

L’Aquila: l’inchiesta sui bagni chimici nel post sisma, riportiamo integralmente la rettifica dell’avvocato Gianluca Tognozzi.

“Nella qualità di difensore di fiducia delle sig.re Cristina Galieni e Sonia Morelli rappresento che in data odierna è apparsa sul Vostro sito Rete8.it, nell’articolo dal titolo “L’Aquila: inchiesta bagni chimici, a giudizio in tre”, nella quale si afferma che il Gup presso il Tribunale di L’Aquila, dott.ssa Guendalina Buccella, ha disposto il rinvio a giudizio di tre persone in relazione al processo per la presunta frode nelle forniture dei bagni chimici della Sebach, tra le quali “Cristina Galieni, 43 anni, Responsabile commerciale della società; Sonia Morelli, 38 anni”. Tale narrazione della vicenda processuale appare falsa in quanto il predetto Gup, in data 11.2 u.s. ha, invece, emesso sentenza di non luogo a procedere perché il fatto non sussiste nei confronti delle mie assistite. Pertanto, con il presente atto, si diffida a rettificare la notizia falsa, pubblicando con le medesime modalità, la correzione nei termini sopra riportati.” Avvocato Gianluca Tognozzi.

 

 

 

 

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: inchiesta bagni chimici, l’avvocato rettifica"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*