L’Aquila: impugnati i licenziamenti Ex Intecs

I sindacati impugnano i licenziamenti alla Ex Intecs de L’Aquila a tutela dei lavoratori che rischiano di rimanere senza ammortizzatori sociali e Tfr.

Lavoratori del centro di ricerca Intecs beffati doppiamente. Dopo il licenziamento collettivo arrivato sotto le festività di Natale, oggi l’azienda comunica di non essere in grado di pagare il Tfr e le 4 mensilità di preavviso previste dalla legge quando avviene un licenziamento: soldi dei lavoratori. La Fiom Cgil è pronta a mettere in campo tutti gli strumenti per far rispettare i diritti dei 70 lavoratori, che ancora oggi sono in sit in permanente all’interno di un camper davanti alla sede della giunta regionale all’Aquila.

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: impugnati i licenziamenti Ex Intecs"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*