L’Aquila: Biondi incontra Crimi a Palazzo Fibbioni

Oggi il sindaco de L’Aquila, Pierluigi Biondi, ha incontrato oggi il sottosegretario con delega alla ricostruzione, il senatore Vito Crimi

Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha incontrato questo pomeriggio, a Palazzo Fibbioni, il sottosegretario con delega alla Ricostruzione, senatore Vito Crimi. All’incontro hanno partecipato il presidente vicario della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, alcuni parlamentari, il Capo Dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli, e i coordinatori dei sindaci dei Comuni del cratere sismico del 2009, Francesco Di Paolo e Sandro Ciacchi. Il sindaco Biondi ha spiegato:

“Si e’ trattato di una prima interlocuzione con il sottosegretario Crimi, che ringrazio per la sollecitudine con cui ha inteso venire in città’ per ascoltare le istanze dei territori e capire quali siano le necessita’ più’ impellenti da affrontare, anche in vista dell’approvazione della legge di bilancio. La riunione si e’ svolta in un clima molto positivo, da cui e’ emersa la volontà comune di collaborare per trovare soluzione alle molte problematiche ancora aperte nelle aree colpite dal terremoto del 2009. Ci siamo lasciati con l’impegno di ritrovarci ai primi gennaio, per fare un nuovo punto della situazione, coinvolgendo anche altre componenti territoriali e forze produttive del cratere. I ritrovati assetti della governance della ricostruzione e la recente nomina del senatore Crimi fanno ben sperare per il superamento di una impasse nei processi di rinascita dei territori che negli ultimi mesi aveva creato più’ di una preoccupazione in amministratori locali, aziende e cittadini”.

Il sindaco e il sottosegretario, dopo la riunione a Palazzo Fibbioni, hanno effettuato un sopralluogo nella chiesa di Santa Maria del Suffragio, che sarà restituita alla città domani, alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e altre autorità governative italiane e francesi.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: Biondi incontra Crimi a Palazzo Fibbioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*