L’Aquila: auto contro moto e bici, muore centauro

Un motociclista di 57 anni è morto oggi in un incidente stradale, avvenuto sulla statale 80 in territorio de L’Aquila, in cui sono rimasti coinvolti un’auto e due ciclisti.

Un centauro di 57 anni, residente nella frazione di Coppito de L’Aquila, ha perso la vita oggi in un incidente stradale avvenuto sulla strada statale 80 del Gran Sasso D’Italia, tra Arischia e il Valico delle Capannelle. Secondo la ricostruzione fatta dai Vigili del fuoco, intervenuti insieme a a Polizia, Anas e 118, l’uomo, Federico Nardecchia, alla guida di una moto, avrebbe invaso la corsia di marcia opposta, sfiorando un gruppo di quattro o cinque ciclisti, per finire la corsa contro un’automobile, colpita lateralmente. Subito dopo l’impatto il 57enne si sarebbe rialzato parlando con il conducente dell’auto al quale avrebbe detto di essersi rotto un braccio, poi, però, si è accasciato a terra privo di sensi. All’arrivo dell’ambulanza vani sono stati i tentativi di rianimarlo: i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso, avvenuto probabilmente per le gravi lesioni interne. Illesi i ciclisti e il conducente dell’auto. Nardecchia era dipendente delle Poste dell’Aquila e lascia la moglie e una figlia.

 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: auto contro moto e bici, muore centauro"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*