L’Aquila: aggredita al bancomat delle Poste

L’Aquila: aggredita al bancomat delle Poste una giovane reagisce e costringe alla fuga il malvivente, per lei solo qualche leggera contusione.

La vittima una ragazza de L’Aquila che due pomeriggi fa si é fermata al bancomat dell’Ufficio Postale del Torrione per ritirare dei contanti. All’improvviso un uomo, a volto scoperto, l’ha afferrata alle spalle proprio mentre stava inserendo la tessera, ne é scaturita una colluttazione. La donna presa a calci e pugni e scaraventata a terra, tuttavia ha resistito cominciando anche ad urlare forte per attirare l’attenzione dei passanti. Il rapinatore a questo punto ha desistiti e si é dato alla fuga. Per la giovane solo qualche leggera escoriazione, sull’episodio indagano gli agenti della Squadra Mobile de L’Aquila. Non é la prima volta che  nel quartiere Torrione accadono episodi del genere, oltre al bancomat dell’Ufficio Postale, in passato preso di mira anche il bancomat della Bper. Stando ai primi riscontri non si esclude che ad agire sia stato un balordo o un tossicodipendente.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: aggredita al bancomat delle Poste"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*