Lanciano: gazebo distrutto, NSC presenta la denuncia

tribunale lanciano

Dopo la distruzione del gazebo in piazza Plebiscito Nuovo Civico presenta un esposto in Procura contro ignoti.

Domenica notte in piazza Plebiscito a Lanciano ignoti hanno distrutto il gazebo di Nuovo Senso Civico. Il coordinatore Alessandro Lanci ha presentato  al procuratore della repubblica di Lanciano una denuncia contro ignoti con le ipotesi di reato di danneggiamento e furto aggravato. I fatti sono accaduti  dopo la chiusura del voto referendario  sulle trivelle che ha visto la città frentana in testa ai risultati a livello regionale con un risultato del 53,2%. La vicenda è relativa alla distruzione sia di un gazebo di Nsc in piazza Plebiscito, che di uno striscione sulla torre civica, e di pannelli fotografici lungo il corso Trento e Trieste, relativi alla partecipazione di Nsc al ‘Mese culturale sulla resistenza’ in corso di svolgimento a Lanciano.

Il coordinatore Alessandro Lanci ha riferito che “In particolare i fotopannelli facevano la storia dal 2010 al 2016 sulle battaglie ambientali contro il centro olii di Ortona e Ombrina Mare. Una operazione scientificamente voluta e ,dai filmati dei negozi del corso, si vedono chiaramente due persone coinvolte nell’azione vandalica, ma spetta alla polizia giudiziaria identificarli. Domenica notte all’una mentre accompagnavo ospiti era tutto in ordine. Le nostre iniziative e i pannelli sulla mostra della resistenza non c’erano più, tutti distrutti”.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Lanciano: gazebo distrutto, NSC presenta la denuncia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*