Lanciano: fogna rotta, denunciata la Sasi

fognafogna

A Lanciano una fogna rotta sversava direttamente i liquami su alcuni terreni provocando un probabile inquinamento. Denuncia per la Sasi.

Una conduttura della fogna si è rotta sversando gli scarichi nei terreni in contrada Torre Marino a Lanciano provocando un possibile inquinamento ambientale. Il Corpo Forestale dello Stato ha denunciato il presidente della Sasi Domenico Scutti. Il problema degli scarichi si protraeva da anni tanto che i residenti lamentavano odori nauseabondi , la presenza di ratti e zanzare. Nel fosso delle acque piovane ,a loro giudizio confluivano anche i liquami delle fogne e pertanto si sono rivolti all’autorità giudiziaria manifestando preoccupazioni sui rischi esistenti per la salute pubblica. La Forestale, dopo un sopralluogo effettuato martedì scorso alla presenza di tecnici della Sasi e di alcuni residenti della popolosa contrada, ha rilevato la rottura di diversi anelli della conduttura in cemento e fatto prelievi delle sostanze presenti nel fosso. La società idrica ha provveduto alla riparazione del guasto. Finalmente è stato risolto un problema che si protraeva da circa un anno e che era stato portato all’attenzione degli organi di informazione e delle autorità politiche. Dopo l’esposto in Procura dei residenti si pone la parola fine a disagi e a rischi sanitari per la popolazione.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Lanciano: fogna rotta, denunciata la Sasi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*