Lanciano: ex direttore di banca patteggia

giudicegiudice

A Lanciano un ex direttore di banca patteggia per appropriazione indebita un anno e otto mesi di reclusione, pena sospesa.

F.M., ex direttore di una banca di un comune del circondario di Lanciano ha patteggiato un anno e otto mesi di reclusione ( pena sospesa) . L’ex direttore della filiale della ex Bls (attuale Bper) è accusato di appropriazione indebita aggravata. Secondo la Procura frentana, l’uomo che ha 44 anni, avrebbe sottratto circa quasi 100 mila euro manovrando sui conti correnti di 62 ignari clienti attraverso illecite operazioni compiute dall’ ottobre 2010 a dicembre 2013. Dopo l’indagine, a cui ha collaborato la stessa banca, il dipendente è stato licenziato. Sui conti dei clienti venne riscontrato lo scarico di cedole difformi al deposito del cliente, blocco di carte di credito o l’attivazione di altre carte, versamenti sui libretti, attivazione conti correnti, movimentazione titoli e operazioni di giroconto,bonifici con contropartita in contanti senza disposizione del cliente.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Lanciano: ex direttore di banca patteggia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*