La paura dei pescaresi: sondaggio deliberativo all’Urban Box

la paura dei pescaresi: sondaggio deliberativo all’Urban Box nei prossimi giorni organizzato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche e sociali dell’Università d’Annunzio in collaborazione con il Comune.

Per una giornata intera gli studenti del Professor Antonello Canzano sottoporranno ai pescaresi, a ridosso dell’Urban Box, un questionario su quelle che sono le paure ricorrenti, dalla percezione della sicurezza, alla qualità della vita allo stress culturale. Lo scopo é quello di fornire uno strumento conoscitivo agli amministratori pubblici che dovranno deliberare interventi specifici per rispondere alle principali istanze. Una sorta di democrazia partecipativa reale, hanno sottolineato in conferenza stampa il sindaco Marco Alessandrini ed il prof. Antonello Canzano, già molto diffusa in America, dove nasce il cosiddetto Metodo Fishkin, quello del sondaggio deliberativo appunto, e che consente ai cittadini di dare un contributo fondamentale per agevolare interventi mirati. La delibera sarà prossimamente predisposta dallo stesso sindaco e già in settimana potrebbe essere annunciato in quale giorno si svolgerà il sondaggio.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "La paura dei pescaresi: sondaggio deliberativo all’Urban Box"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*