Isola del Gran Sasso, centinaia di giovani per la Tendopoli

Tende montate e tanti giovani ai piedi del Gran Sasso, per la 36^ edizione della Tendopoli di San Gabriele a Isola del Gran Sasso

Il tradizionale incontro religioso dei giovani,  promosso dai padri passionisti, quest’anno affronterà il tema della misericordia con l’obiettivo di portare i ragazzi in questo Giubileo straordinario a riflettere sul perdono. La Tendopoli, che da ben 20 anni ha varcato i confini del Venezuela dove ogni anno raduna oltre 200 ragazzi, da 7 anni quelli della Colombia con 150 partecipanti e infine da un anno quelli di Panama dove ha radunato oltre 1000 giovani e quest’anno ospita 10 ragazzi provenienti dal Venezuela e dalla Colombia. Il tema che affronta quest’anno la Tendopoli è sintetizzato nello slogan “La misericordia si è fatta tenda”.

Padre Francesco Cordeschi ideatore della Tendopoli di San Gabriele ha dichiarato che: “La misericordia e’ amare la carne con il cuore di Dio e amare Dio con cuore di carne. Per questo cammina, canta la vita. Con la tua carne, che urla il divenire, ama la carne di Dio che geme nella storia e diventerai germoglio di speranza. Ama con il cuore di Dio  la ragazza che ti fa girare la testa o il ragazzo che non ti fa dormire la notte, la diffidente samaritana fossilizzata nel perbenismo, l’adultera condannata dal legalismo farisaico. Con il cuore di Dio resta a fianco del ladrone di destra o di sinistra, sia che ti benedice o ti maledice. Fatti compagno del samaritano che si ferma perché vede, ma ama pure il sacerdote e il levita che per non vedere gira le spalle e tira dritto. Con il cuore di Dio ama Pietro che rinnega perché troppo sicuro del suo amore e non ti scandalizzare di Giuda che mercifica l’amore. Ha detto il Papa, ha ricordato padre Cordeschi: “Non c’e’ santo senza passato e non c’e’ peccatore senza futuro”. E allora non ti vergognare di amare Dio con cuore di carne…non sei un angelo, sei impastato di terra, amalo Dio come sai e come puoi, con i tuoi limiti e con i tuoi pregi, amalo quando sei in piedi e quando sei caduto. Quando ti lodano e quando ti calunniano, quando sei in alto e quando sei in basso. Quando ti vedono e quando non ti vedono. Amalo come un bimbo in braccio a sua madre, che accetta sorridendo le sue carezze, e si lascia con allegria cambiare il pannolino. In Tendopoli sperimenteremo insieme che Dio non si stanca mai di perdonare, siamo noi che ci stanchiamo di chiedere la sua misericordia”.

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Isola del Gran Sasso, centinaia di giovani per la Tendopoli"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*