Inquinamento, oltre 50 discariche sul Vomano

Nonostante negli ultimi anni si sia parlato spesso di valorizzazione e soprattutto di riqualificazione del fiume Vomano, la situazione del più grande corso d’acqua della provincia di Teramo è ancora grave.

Oltre ai noti problemi legati ai fenomeni erosivi che hanno determinato veri e propri canyon in alcuni tratti dell’alveo e dei ricorrenti interventi di taglio a raso di tutta la vegetazione sulle sponde del fiume Vomano, con conseguente riduzione della capacità auto-depurativa del fiume, il WWF Teramo è tornato  a richiamare l’attenzione sul gran numero di discariche abusive presenti lungo il corso d’acqua.

Marco Borgatti del WWF Teramo afferma : “Siamo di fronte all’agonia di un fiume. Evidentemente c’è una parte del territorio nei comuni di Roseto degli Abruzzi, Pineto, Notaresco e Atri senza alcun controllo. E ciò è molto grave: oggi a buttare i materiali sono semplici incivili e piccoli delinquenti che vogliono risparmiare sui costi di smaltimento. Domani questi territori potrebbero diventare luogo di smaltimenti illeciti per materiali molto più pericolosi.”

IL SERVIZIO DEL TG8:

https://www.youtube.com/watch?v=DoEITdvrla0

Sii il primo a commentare su "Inquinamento, oltre 50 discariche sul Vomano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*