Influenza suina: scatta l’inchiesta. Nessun allarme

influenza- suinainfluenza- suina

Influenza suina: scatta l’inchiesta dopo la morte di una donna di 53 anni a Sulmona. Grave la sorella ancora ricoverata in ospedale a Roma.Nessun allarme secondo l’assessore Paolucci e la Asl de L’Aquila.

Influenza suina: scatta l’inchiesta dopo la morte di una donna di 53 anni , avvenuta il 28 febbraio scorso , all’Ospedale dell’ Annunziata di Sulmona, per il virus H1N1 , che qualche anno fa provocò morti in tutto il mondo, tanto che si parlò di epidemia. La donna, che viveva nella frazione di Badia, affetta da malattie croniche e immuno-depressa, era ricoverata nel nosocomio sulmonese  dove è venuta a mancare dopo otto giorni di ricovero, Al Policlinico Umberto I di Roma si trova ancora ricoverata per la stessa malattia la sorella cinquantenne. Il dipartimento Igiene e prevenzione ha avviato gli accertamenti per valutare un’eventuale azione di prevenzione. L’assessore alla programmazione sanitaria della Regione Abruzzo Silvio  Paolucci invita a non creare allarmismi

Paolucci  spiega che “si tratta di un virus influenzale quest’anno particolarmente aggressivo. Alcune situazioni, con ricoveri in ospedale, riguardano le fasce più a rischio della popolazione e sono legate alla diminuzione del ricorso al vaccino antinfluenzale proprio in queste fasce. Il combinato tra aggressività del virus e calo di vaccinazioni, purtroppo porta a complicanze nel picco più alto. Dell’aggressività sapevamo. Il messaggio  è quello di fare ricorso alla vaccinazione”.

Il dipartimento di igiene e prevenzione della Asl provinciale dell’Aquila, intanto ha avviato un’indagine per verificare in maniera approfondita il caso della morte della donna sulmonese , che pare non si fosse sottoposta al vaccino antinfluenzale.

In una nota l’azienda sanitaria  fa sapere che ha avviato tutti gli accertamenti necessari e che non vi è alcun allarme per la febbre suina e che  la  situazione è sotto controllo in quanto si tratta di una malattia  che si manifesta con le caratteristiche dell’influenza e che si trasmette per via area. La patologia colpisce principalmente persone debilitate e con difese immunitarie basse ed attecchisce dove ci sono condizioni di degrado igienico-. Il vaccino per l’influenza stagionale è una protezione  che alza le difese contro il virus  H1N1.

Articolo precedente:

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Influenza suina: scatta l’inchiesta. Nessun allarme"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*