Indice criminalità 2018: Pescara al 23° posto, l’Aquila la più sicura

Da uno studio pubblicato su “Il Sole 24 Ore” l’indice della criminalità registrato nel 2018 provincia per provincia. In Abruzzo Pescara al 23° posto con 13.469 reati.

Un’indagine capillare quella effettuata su tutto il territorio nazionale e che vede la provincia di Milano al primo posto con oltre 234 mila reati; al secondo posto Rimini, al terzo Bologna. La provincia  italiana, per così dire, più sicura  Oristano. Per quanto riguarda la nostra Regione è Pescara la provincia dove si commettono più reati con 13.469 quelli commessi per un 23esimo posto nella classifica generale. 70esimo posto invece per i reati più gravi (omicidi, tentati omicidi o infanticidi). 34esimo posto, invece, per i furti commessi. Segue Teramo al 47esimo posto con 10.507 reati commessi; 61esimo posto per omicidi, tentati omicidi ed infanticidi; al 46esimo posto per i furti. C’è poi Chieti al 77esimo posto, qui anche se i reati sono di più rispetto a Teramo, 11.235, fa registrare un rapporto inferiore rispetto alla popolazione , 2928 su ogni 100 mila abitanti, contro i 3408 di Teramo. 29esimo posto per quanto riguarda omicidi, tentati omicidi e infanticidi; 65esimo per i furti. La Provincia abruzzese più sicura quella de L’Aquila che in classifica è al 98esimo posto, meglio di lei solo 8 province italiane; addirittura 103esima per omicidi, tentati omicidi e infanticidi; 88esima per quanto riguarda, invece, i furti.

Sii il primo a commentare su "Indice criminalità 2018: Pescara al 23° posto, l’Aquila la più sicura"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*