Incidente mortale asse attrezzato, autopsia scagiona l’indagata

Dionisio

L’autopsia scagiona l’indagata per l’incidente stradale mortale avvenuto sull’asse attrezzato in cui ha perso la vita Ettore Liberato Dionisio.

L’autopsia, eseguita ieri dal medico legale Cristian D’Ovidio, su Ettore Liberato Dionisio , scagiona l’indagata per l’incidente stradale mortale avvenuto sull’asse attrezzato in territorio di Sambuceto. Il colpo mortale che ha fratturato il cranio dell’ex consigliere comunale di Torrevecchia Teatina è stato causato dal secondo dei due tamponamenti a catena in cui è rimasta coinvolta l’auto della vittima. Il cinquantacinquenne è morto sul colpo per una gravissima emorragia . Nel grave incidente stradale sono rimaste coinvolte altre tre persone, una sola delle quali è stata trasportata in ospedale. Dionisio viaggiava su una Smart di colore grigio, in direzione di Chieti, quando sull’asse attrezzato che collega il capoluogo teatino con Pescara si è scontrato con una Fiat Bravo ed una Opel Adam. La carambola sarebbe stata innescata da un iniziale tamponamento. La Opel Adam, sulla quale viaggiava una ragazza non udente di Chieti con il padre, un uomo di 56 anni di Chieti, sarebbe entrata in collisione con la Smart che la precedeva sotto il viadotto facendola carambolare e nel frattempo è arrivata la Fiat Bravo che ha centrato in pieno la Smart. L’Opel era condotta da una 31enne di Chieti che risiede a Manoppello. I conducenti di entrambe le auto sono indagati per omicidio stradale. Nello stesso punto dell’Asse attrezzato, ma sulla carreggiata opposta, l’11 aprile scorso, erano morti schiacciati in una Fiat 500 rossa, Pietro Alfredo Maiella, 75 anni, e la moglie Rosa Nardone, di 69, di Chieti. L’asse attrezzato è una strada in cui si verificano spesso incidenti tanto che da più parti sono stati chiesti maggiori controlli da parte della Polstrada e si paventa l’utilizzo di autovelox anche nelle ore notturne per scoraggiare automobilisti e conducenti di diversi mezzi ad essere più prudenti.Intanto ieri si sono svolti i funerali di Ettore Liberato Dionisio nella chiesa di San Giuseppe a Castelferrato, gremita dalle tantissime persone che si sono strette attorno ai familiari .

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Incidente mortale asse attrezzato, autopsia scagiona l’indagata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*