Incidente di caccia a Torrebruna: Chiesto un rinvio a giudizio

Incidente di caccia a Torrebruna: Chiesto un rinvio a giudizio per l’amico di Nicola Costanzo, il cacciatore morto a seguito di una battuta di caccia nel novembre del 2014.

Dopo accurate indagini durate più di un anno la Procura di Vasto ha dunque sciolto le riserve chiedendo il processo per il cacciatore di Castelguidone che martedì prossimo dovrà comparire davanti al Giudice per le udienze preliminari. L’ipotesi di reato é omicidio colposo. Prove tecniche e balistiche, frequenti sopralluoghi, alla luce anche dei risultati degli esami autoptici, hanno portato il magistrato inquirente a delle conclusioni ed hanno stretto il cerchio intorno all’amico della vittima che facevano parte di una comitiva di 9 cacciatori. Nicola Costanzo é stato colpito da un pallettone alla testa, da parte sua nessuna imprudenza, l’unica colpa é stata quella di trovarsi nella fatale traiettoria. l’ora buia, essendo ancora l’alba, deve poi aver ingannato, secondo l’accusa, il cacciatore che ha sparato, il quale potrebbe aver scambiato la vittima per un animale. A trovare il corpo di Nicola Costanzo gli stessi compagni di caccia preoccupati perchè non rispondeva alle chiamate via radio.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Incidente di caccia a Torrebruna: Chiesto un rinvio a giudizio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*