Inchiesta Teramo basket: il Pm chiede l’archiviazione

Tribunale-Teramo

Il Pm Giovagnoni ha chiesto l’archiviazione di tutte le accuse contestate nell’ ambito dell’inchiesta  sul Teramo basket all’ex presidente Antonetti.

Il pm Stefano Giovagnoni, a quasi un anno dalla firma dell’avviso di conclusione delle indagini, nell’ambito dell’inchiesta sui rapporti tra la Teramo basket e le società satellite, chiede l’archiviazione di tutte le accuse contestate sia all’ex presidente della società Carlo Antonetti, indagato per dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture per operazioni inesistenti, che agli ex dirigenti rappresentanti delle divisioni di atletica leggera (la “Costante Bernardini” e la “Tiberio Cianciotta”), indagati per emissione di fatture per operazioni inesistenti. Le difese dei tre imputati pare siano riuscite a giustificare ogni movimento contestato dall’accusa, dimostrando che quelle somme di denaro intercorse tra le due società satellite e la Teramo Basket sarebbero effettivamente servite a coprire le spese sostenute dalle due associazioni. Ai rappresentanti legali delle due associazioni veniva contestato di aver prodotto fatture per operazioni inesistenti giustificandole con soldi ricevuti dalla stessa Teramo Basket per lo svolgimento delle loro attività. La Procura riteneva  che le fatture successivamente utilizzate da Antonetti, nelle dichiarazioni annuali della società sportiva erano servite per un recupero indebito di parte dell’Iva. Accuse smontate dalle difese degli indagati tanto che la Procura teramana chiede l’archiviazione del fascicolo.

Sii il primo a commentare su "Inchiesta Teramo basket: il Pm chiede l’archiviazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*