Inchiesta Majella Morrone-conti al setaccio

protestamajellamorrone

Inchiesta Majella Morrone: conti al setaccio. Si indaga sul debito di 3 milioni di euro dell’Azienda Speciale in crisi. Dipendenti senza stipendio da 11 mesi.

Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato stanno passando al setaccio da tre mesi i conti dell’Azienda che assicura i servizi sociali in sedici comuni della Val Pescara. Se cerca di fare luce su un buco da tre milioni di euro. L’inchiesta procede così come va avanti la protesta dei 65 dipendenti senza stipendio da undici mesi che stanno manifestando notte e giorno a Manoppello dove hanno occupato il municipio. Al momento non ci sarebbero indagati anche se nel fascicolo aperto l’ipotesi di reato è quella di abuso d’ufficio. A bloccare il pagamento degli stipendi è stato il pignoramento 226 mila euro da parte di creditori e le rate da saldare ad Equitalia. La Regione ha chiesto di allungare la rateizzazione dei pagamenti per avere il tempo di trovare le risorse ma i tempi si allungano e i dipendenti sono esasperati.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Inchiesta Majella Morrone-conti al setaccio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*