Inchiesta Capistrello: scarcerato il sindaco, ma per lui divieto di dimora

Torna in libertà l’ormai ex sindaco di Capistrello Francesco Ciciotti dopo la decisione del Gip Maria Proia di revoca delle misure cautelari, per lui, però, divieto di dimora in paese.

Un provvedimento atteso dopo l’annuncio di dimissioni per Francesco Cicciotti, coinvolto in un’inchiesta della Procura di Avezzano su una serie di appalti in Comune. La revoca della misura era stata richiesta dal suo legale Antonio Milo e questa mattina è arrivata, così, la decisione del giudice. Ciciotti era stato posto agli arresti domiciliari, ma nei giorni scorsi la decisione di rassegnare le dimissioni da primo cittadino, inevitabile, dunque, l’orientamento del Gip che non ravvisa più il rischio d’inquinamento delle prove, anche se oltre alla scarcerazione gli è stato imposto il divieto di dimora a Capistrello.

Sii il primo a commentare su "Inchiesta Capistrello: scarcerato il sindaco, ma per lui divieto di dimora"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*