Nuovo incendio al Cirsu di Grasciano

Ennesimo incendio alla discarica del Cirsu (fallito nel 2015) divampato nei capannoni dell’impianto di Grasciano.

Secondo i Vigili del Fuoco, le fiamme sono partite dalle tonnellate di rifiuti ammassate nel capannone di pre-trattamento dell’impianto in cui da mesi, dopo l’ordinanza della Regione, non ci sono più conferimenti. L’intervento immediato dei pompieri ha evitato il peggio e, molto probabilmente, anche il formarsi di una nube tossica. Accertamenti da parte dei tecnici dell’Arta sono in corso per verificare la salubrità dell’aria. Una situazione che ha ovviamente fatto tornare alla carica il sindaco di notaresco Diego Di Bonaventura

“E’ assurdo che a fine gennaio, con una temperatura termica pari allo zero, ci sia autocombustione. Immaginiamo cosa potrebbe succedere da qui a giugno. Io l’ho detto, qui sarà una nuova Pomezia. un risultato la nostra comunità l’ha già raggiunto, con i rifiuti che non entrano più. Adesso il secondo risultato che vogliamo portare a casa per il bene dei cittadini e del territorio, è la rimozione integrale dei rifiuti. La soluzione c’è. Visto che la Regione ha dato l’autorizzazione ad utilizzare l’impianto al vecchio gestore, ha la polizza fideiussoria. La attivi, faccia un’ordinanza e faccia rimuovere a qualcun tramite gara i rifiuti”.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Nuovo incendio al Cirsu di Grasciano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*