Incendi a Monteodorisio, origine dolosa?

Vigili del fuoco alla prese con difficili operazioni di spegnimento di incendi a Monteodorisio. Potrebbero avere origine dolosa.

Per la seconda notte di fila a Montedorisio i vigili del fuoco sono stati costretti a lottare contro gli incendi divampati nel paese della provincia di Chieti. I primi focolai sono stati avvisati lungo la strada che dal santuario della Madonna delle Grazie arriva verso l’area fondovalle Cena. Il vento caldo ha favorito il propagarsi delle fiamme in diversi punti. Le squadre dei vigili del fuoco del distaccamento e della protezione civile di Vasto e i locali volontari di protezione civile, allertate dai cittadini, sono intervenute prontamente evitando che i roghi si propagassero ulteriormente.

Il sindaco Saverio Di Giacomo spiega che ” Gli episodi di ieri notte seguono quelli di due giorni fa quando è stato necessario intervenire in due momenti, prima della mezzanotte e dopo le tre del mattino. Anche in quel caso le fiamme erano divampate in più punti. Le modalità con le quali si sono verificati gli incendi fanno sospettare che si possa trattare di incendi dolosi. Se così fosse, significa che dobbiamo stare tutti all’erta per cercare di individuare l’autore. Nei giorni scorsi sono stati diversi gli episodi incendiari nel territorio. Ieri le fiamme hanno interessato il territorio di Cupello, in contrada Bufalara, nel pomeriggio, il comune di Lentella. Due giorni fa un ampio fronte di fuoco si era sviluppato lungo la Trignina”.

 

Sii il primo a commentare su "Incendi a Monteodorisio, origine dolosa?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*