Il mondo delle Daw machine in Abruzzo

I cambiamenti apportati dalle daw machine in  Abruzzo e l’evoluzione della musica spiegati da un aka dj shark Samuele Castriota.

Il mondo della musica è in continua evoluzione cosi come quello del dj, una professione sempre più in tendenza tra i giovani e quella del disc jokey e produttore musicale. Una novità è rappresentata dalle daw machine. per saperne di più sentiamo il parere di Samuele Castriota aka dj shark , ventiduenne pescarese , deejay-producer-remixer .

Castriota spiega che ” il dj suona le tracce e crea un mixato adatto al luogo per la quale sta lavorando (feste private, discoteche, eventi, matrimoni, sfilate) mentre il produttore musicale crea delle proprie canzoni da suonare o da vendere ai dj per esclusivo uso lavorativo o commerciale creando delle vere e proprie basi registrare parti cantante come per esempio il produttore Will.i.am che oltre ad essere famoso come leader dei Black Eyed Peas, lo è anche per aver prodotto dischi (basi elettroniche create con DAW software) di numerosi artisti tra cui Michael Jackson, Fergie, Sergio Mendes, Whitney Houston, Mary J. Blige, Britney Spears, Usher, U2, John Legend, Flo Rida, Nicole Scherzinger, David Guetta, Sting, Cheryl Cole, Miley Cyrus e Wiz Khalifa. Ecco perchè sempre più giovani iniziano a produrre le proprie canzoni assieme a remix o mash up da suonare nelle discoteche e feste come dj da questo nasce il dj & producer questo è possibile grazie al futuro della creazione musicale le DAW”.

castriota

COSA SONO LE DAW MACHINE? CE LO SPIEGA SAMUELE CASTRIOTA:

Le daw machine sono ormai il futuro della musica che quotidianamente ascoltiamo in radio su internet in tv, ovunque nel mondo gli studi di registrazione scelgono di costruire il proprio studio con l’utilizzo delle DAW.

Cos’è una DAW

DAW è l’acronimo di Digital Audio Workstation ovvero un sistema elettronico per registrare, ediare e riprodurre audio digitale, la costituzione fondamentale delle daw è la libertà di manipolare i suoni in ogni minima parte, il termine deriva dalla combinazione di software che servono per registrare multitraccia e strumenti audio di alta qualità, assieme ad un convertitore analogico digitale, per fare un esempio breve si può sia collegare ad una scheda audio una chitarra elettrica e registrarne il suono direttamente nel pc dove il programma daw è installato sia creare una chitarra con appositi vst all’interno della daw. I vst sono dei software digitale per la creazione di suoni cosi come fisicamente si faceva con i sintonizzatori oggi si svolge questo lavoro con i vst, in ultimo il daw svolge la funzione di una scheda audio e lo fa con una qualità maggiore ed offre moltissimi vantaggi in più sia sulla qualità audio sia sulla personalizzazione dei suoni.

Le DAW più conosciute

La maggior parte dei personal computer riesce a far funzionare i software daw ma per lavorare a livelli professionali c’è bisogno, comunque, di un pc con un rendimento alto a livello di RAM e CPU i software più comuni sono per windows FLSTUDIO (precedentemente conosciuto come FruityLoops),CUBASE,ABLETON,AUDACITY,PROTOOLS. mentre per il macOS  c’è LOGIC PRO & GARAGE BAND insieme ad alcuni dei sopra citati ormai abilitati all’utilizzo con sistema operativo macOS .

Le caratteristiche principali sono:

REGISTRAZIONE AUDIO – (Microfoni & Strumenti Reali) registrare all’interno della daw

AUDIO-EDITING

La libertà del’audio editing donata da una DAW è immensa si può montare, provare tagli e tornare al materiale originale in pochissimi secondi, in questo caso si usa il principio playlist, tagli e montaggi sono eseguiti su una apposita copia creata dal programma in questione, nelle daw si possono trovare quantizzatori per bpm (Beat Per Minute) ovvero la velocità di una traccia e le battute cosi da correggere in pochi clicchi gli errori di registrazione cosi il file audio viene allineato nella timeline del programma e quantizzato alla perfezione.

LA REGISTRAZIONE MIDI

Si entra  nel vivo della creazione musicale di moltissime canzoni che ogni giorno ascoltiamo dalle Basi Hip Hop (Italiane e straniere) alle canzoni pop commerciale ed ovviamente alla musica da discoteca, il midi è un controller che funziona esclusivamente se collegato al USB di un pc assieme alla DAW, La registrazione MIDI avviene dal vivo usando un controller MIDI USB o il Piano Roll con il mouse. Il Piano Roll è una componente di Samplitude che mostra una tastiera di un pianoforte e i relativi comandi MIDI con tempo e tonalità. È possibile ,quindi, suonare le note direttamente sul Piano Roll. Per trasformare i comandi MIDI in suono hai bisogno di un sampler. I sampler all’interno di una DAW vengono chiamati anche VSTi (Virtual Studio Technology Instrument).

I più famosi vst sono (Nexus,Sylenth1,Massive,Seurum) Lo scopo dei VST è quindi quello di ricreare dei suoni o processarne la dinamica (riverbero, chorus, delay, limiter), condizione che in passato richiedeva l’utilizzo di unità outboard perciò esterne al computer

I generi musicali che si possono creare sono infiniti si spazia come già detto dal hiphop al pop fino alla dance EDM e tutte le sue sfaccettature (dubstep / brostep / electrohouse / bigroom / melbourne bounce/ minimal / house / techouse e molti altri) vengono elaborate esclusivamente per il 95% dei casi con strumenti MIDI

Esempi di canzoni famose : Andiamo A Comandare Fabio Rovazzi, Martin Garrix Aniamls,Calvin Harris Summer, Mi Gente J Balvin, le basi della scena hip hop italiana come per esempio Ghali Dende) . Quindi ecco perchè il mondo della produzione musicale è associato al mondo del DJ.

MIXING & MASTER

E’ il processo finale dove le varie parti create nella DAW vengono corrette con compressori, regolamento dei bassi medi ed alti, regolamento del volume e molto altro lavoro tecnico che serve a rendere il suono di una qualità ancora maggiore, con ogni partizione volumetrica adatta al fine di un ascolto godibile della canzone o base creata con le DAW.

2 Commenti su "Il mondo delle Daw machine in Abruzzo"

  1. Enrico Imparato | 11/11/2017 di 06:11 | Rispondi

    Questi sono i giovani di cui abbiamo bisogno in Italia, innovatori con grandi idee creativi quasi folli, stima per questo ragazzo e per rete8 per aver toccato un tema che in pochi considerano

  2. Jessica Di Camillo | 11/11/2017 di 05:37 | Rispondi

    Finalmente un articolo sul futuro dei giovani bellissimo esplicativo, orgogliosa di Samuele un grande rete8 finalmente un passo avanti sulla qualità delle argomentazioni sulla musica ed i giovani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*