Il Fiume e la Memoria a Pescara: Si parte con “Il Traghettatore”

Il Fiume e la Memoria a Pescara: Si parte con “Il Traghettatore”, il docufilm di Alessio Consorte sulla storia, usi e costumi di Pescara. In seconda serata il primo omaggio al drammaturgo abruzzese Luigi Antonelli.

Tutto pronto, dunque, per la XV edizione del Festival “Il Fiume e la Memoria” al Centro Storico di Pescara. Questa sera alle 21.00 in Largo dei Frentani la proiezione del noto docufilm di Alessio Consorte “Il Traghettatore”. A seguire in Via delle Caserme la prima parte della pièce dedicata a Luigi Antonelli “L’Amore é tutto”, in scena gli attori della Compagnia della memoria. Domani in prima serata, il debutto in Anteprima Nazionale dello spettacolo “Ditegli sempre di sì” di Eduardo De Filippo, prodotto dalla Compagnia “La Torre di Babele”; per la regia di Michele Di Mauro.

“Sono contento di ospitare questo spettacolo – dichiara il direttore artistico, l’attore Milo Vallone – perché siamo di fatto gli anfitrioni di un doppio battesimo. La rappresentazione di domani sera dello spettacolo “Ditegli sempre di sì” rappresenta sia una assoluta anteprima che precederà una tournèe che questa produzione si appresta a vivere e sia il debutto di questa nuova compagine teatrale abruzzese che proprio con questo spettacolo inaugura un’avventura artistica che auspichiamo sia costellata di significativi successi.”

Nella seconda serata sarà invece la volta di un’altra anteprima appositamente pensata per il festival: “Si può ancora tradire” che prosegue il percorso iniziato ieri sera con lo spettacolo “L’amore è tutto” e che raccoglie altri due atti unici di Luigi Antonelli, autore abruzzese dalla elevata maestria drammaturgica eppure da troppo tempo dimenticato dalla cultura italiana.

Sii il primo a commentare su "Il Fiume e la Memoria a Pescara: Si parte con “Il Traghettatore”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*