Halloween: Rave Party non autorizzato a Raiano

Halloween: Rave Party non autorizzato a Raiano all’interno del capannone di una fabbrica dismessa. I carabinieri fanno spegnere la musica.

Un rave party a tutti gli effetti quello organizzato a Raiano da 400 giovani provenienti da tutta Italia per festeggiare la notte di Halloween. Tutto normale se non fosse che la festa è stata organizzata senza autorizzazioni all’interno di un capannone di una fabbrica dismessa e finita nelle maglie del tribunale di Sulmona per fallimento. A farlo notare ai ragazzi sono intervenuti i carabinieri allertati da alcuni podisti che, questa mattina passando davanti alla fabbrica, hanno visto strani movimenti e sentito musica ad alto volume provenire dai capannoni dello stabilimento. Per evitare disordini i carabinieri si sono appostati all’esterno della fabbrica, procedendo a controllare i documenti e le identità di tutti gli intervenuti. Per loro si prospetta una denuncia per occupazione illegittima di capannone industriale.

(Photo: Maria Trozzi da report-age.com)

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Halloween: Rave Party non autorizzato a Raiano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*