Guardiagrele, uomo condannato per tentata rapina

tribunalechieti

Il Tribunale di Chieti ha condannato un uomo di Guardiagrele per tentata rapina ad un supermercato.

E’ stato condannato a 4 anni e 6 mesi di reclusione per tentata rapina e porto di una mannaia Carmine Panaccio, 41 anni di Guardiagrele. Il pm del Tribunale di Chieti Lucia Campo aveva chiesto quattro anni di reclusione  e 2.000 euro di multa. Secondo l’accusa il 3 gennaio del 2014 Panaccio, entrò nel supermercato Tigre di Guardiagrele con il volto coperto da passamontagna e sciarpa e armato di mannaia, intimando alla cassiera di consegnare il denaro. La rapina fallì perchè un dipendente del supermercato costrinse alla fuga sia Panaccio che l’altro rapinatore che era con lui. Quest’ultimo, che al momento del colpo era armato di un coltello da cucina, è già stato processato in precedenza ed assolto dalla Corte d’Appello de L’Aquila.

Sii il primo a commentare su "Guardiagrele, uomo condannato per tentata rapina"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*