Giulianova, proteste contro il nuovo regolamento antirumore

movida-nottura

Nel comune costiero di Giulianova tutti contro il regolamento antirumore, soprattutto in vista dell’estate, previsto dal commissario prefettizio Soldà.

Oggi 24 maggio, una delegazione di balneari e albergatori avrebbero voluto incontrare il commissario in comune per discutere sulla revoca dell’ordinanza che ha scosso gli operatori della costa, ma l’incontro non c’è stato. Da Palazzo era “filtrato” il nuovo «regolamento comunale per la disciplina delle attività rumorose e per la tutela dell’inquinamento acustico» con numerose novità riguardanti chi fa musica e intrattenimento. In regime ordinario i locali potranno fare musica e intrattenimento fino alle 20, qualora si volesse proseguire dopo cena, si potrà chiedere una deroga, mediante la presentazione di modelli predisposti dagli uffici comunali in bollo, quindi con aggravio di spese, per ottenere un allungamento dell’orario fino, al massimo, all’una di notte.

Il Servizio del Tg8:

Sii il primo a commentare su "Giulianova, proteste contro il nuovo regolamento antirumore"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*