Giornate d’autunno Fai a Chieti nel segno del recupero

Tornano le giornate d’autunno del Fai, il prossimo week end, in Provincia di Chieti con un suggestivo percorso che va dal cimitero monumentale del capoluogo, ad Ortona nel segno del recupero.

Con un contributo minimo di 3 euro sarà possibile visitare una serie di luoghi suggestivi e significativi come il Cimitero Monumentale di Chieti che da anni attende di essere pienamente recuperato, per poi addentrarsi tra le bellezze di Pennapiedimonte, tra le case rupestri e le botteghe artigiane scavate nella roccia dei mastri scalpellini e sempre a Pennapiedimonte visitare la Chiesa di San Silvestro e San Rocco, la Fonte medioevale e la Torre Romana. Tutti siti al centro, anche questi, di una complessa attività di recupero e poi il sito archeologico di”Piano La Roma-Cluviae” a Casoli, immerso in uno straordinario giardino. Ad Ortona, invece, in una città capace, dopo la distruzione nella Seconda Guerra Mondiale, di ripartire da zero, visite guidate al Castello Aragonese, al quartiere di Torre Vecchia, teatro della sanguinosa battaglia porta a porta nel dicembre del ’43, e Palazzo Farnese. La sezione Fai di Lanciano, invece, propone una serie di visite guidate a Frisa dal Santuario della Madonna del Popolo, il Palazzo dei Baroni Caccianini e la pinacoteca comunale.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Giornate d’autunno Fai a Chieti nel segno del recupero"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*