Giornalismo in lutto: morto Maurizio Salvi molto conosciuto in Abruzzo

Giornalismo in lutto: morto Maurizio Salvi molto conosciuto in Abruzzo dove si era occupato per anni delle Pubbliche Relazioni nella Telecom.

E’ morto oggi a Napoli Maurizio Salvi, 50 anni compiuti da poco, giornalista, direttore Comunicazione Corporate Italia di Msc Crociere. Era ricoverato nell’ospedale Cardarelli per una emorragia cerebrale. Grande comunicatore, gioviale, con una vasta esperienza nel settore dei rapporti tra le aziende (prima di Msc ha lavorato per anni in Telecom), e i media, Maurizio si e’ fatto sempre apprezzare per l’innata capacita’ di sintonizzarsi sulle esigenze dell’interlocutore sempre rispettando ruoli e competenze. Premiato piu’ volte (Comunicatore dell’anno nell’ambito dell”Ischia di giornalismo’, ‘A chi’, ‘Penisola Sorrentina’ e altri riconoscimenti), Salvi ha avuto ruoli di rilievo anche nella Ferpi e nell’Unione industriali di Napoli. E’ approdato in Msc Crociere a luglio del 2008 dopo 12 anni trascorsi nell’Ufficio Relazioni Esterne di Telecom Italia, dove ha gestito e coordinato a seconda degli incarichi l’Ufficio Stampa, i Rapporti Istituzionali e Advertising, in diverse regioni.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Giornalismo in lutto: morto Maurizio Salvi molto conosciuto in Abruzzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*