Giochi inclusivi al parco Mafalda di Savoia a Pescara

giochisenzabarrieregiochisenzabarriere

Il parco Mafalda di Savoia a Pescara a oggi si è dotato di giochi inclusivi. Un dono del Rotary Pescara Nord.

Il parco Mafalda Di Savoia, area verde che si trova alla fine di Viale Bovio a Pescara da oggi si dota di giochi inclusivi donati alla città dal Rotary Pescara Nord. All’a cerimonia di inaugurazione c’erano il sindaco Marco Alessandrini, il presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli, l’assessore alle Politiche Sociali Giuliano Diodati, il presidente del club Rotary Pescara Nord Alessandro Palizzi, il presidente dell’associazione Carrozzine Determinate Claudio Ferrante, utenti e cittadinanza.

Il sindaco Alessandrini ha detto “Una delle prime cose avviate è stato iniziare a rendere Pescara una città inclusiva, dalla destinazione di quote di lavori pubblici alla realizzazione di giochi inclusivi, per utenti diversamente abili e abili, sia per l’abbattimento delle barriere architettoniche.Oggi riceviamo un dono importante che rispecchia sì lo spirito di servizio verso la comunità che è proprio del Rotary, ma che coinvolge la cittadinanza nella costruzione e tutela delle pari opportunità. Per questo i giochi realizzati qui sono importanti, in quanto realizzano desideri di tutti, paritariamente. L’invito alla cittadinanza è quello di usare l’area verde come fosse casa propria, tutelandone il decoro e invitando chi non lo fa a rispettarla come patrimonio di tutti. Ringrazio il Rotary per questo gesto, che non è il primo e sono certo non sarà l’ultimo, e l’associazione che da pungolo ci affianca nel rivoluzionare il mondo delle pari opportunità, facendo strada ai diritti di tutti”.

 L’assessore alle politiche sociali Diodati ha aggiunto “Le radici di questo parco arrivano da lontano. Seme messo dal Rotary, cresciuto con la donazione di questi giochi che coronano piccoli, ma significativi sogni, quelli di bambini che giocano insieme senza barriere. Sono grato al Club che ci è vicino e che ha costruito con noi questa opportunità e all’associazione Carrozzine Determinate che è con noi oggi a inaugurare un esempio concreto di pari opportunità realizzate”.

Il presidente del Consiglio Antonio Blasioli ha evidenziato che quella odierna è stata una giornata importante per l’inclusione sociale.” Sono convinto che si possano fare tanti passi in questo senso, grazie alla disponibilità di soggetti aperti alla partecipazione, l’Amministrazione avrà la possibilità di arrivare a rispondere a tutte le richieste di aiuto e supporto”.

Il presidente del Club Rotary Pescara Nord Alessandro Palizzi ha detto  “Oggi consegno un lucchetto con delle chiavi al sindaco. Sono emozionato nel farlo e contento, perché questi giochi sono la risposta concreta a dei desideri importanti. Sono certo che verrà custodito e frequentato nel migliore dei modi, voglio considerare questa una perla che si aggiunge ad altre perle che il nostro club ha avuto l’onore di poter mettere insieme per la comunità cittadina. Grazie anche all’Amministrazione che ci è stata da interlocutore e da guida nel costruire materialmente questa sezione inclusiva del parco”.

infine il presidente dell’associazione  Carrozzine determinate Claudio Ferrante ha sottolineato  “Oggi constatiamo l’importanza di ciò che è appena accaduto. Appoggeremo sempre e a nostro modo l’Amministrazione per le battaglie che da nostre ha fatto proprie. Quando subentra una disabilità c’è uno scompenso complessivo nella vita delle persone, ma oggi oltre a garantire pari opportunità ai frequentatori tutti del parco, non abbiamo considerato la disabilità una malattia, ma una condizione che viene abbattuta dall’inclusione, perché il livello di disabilità è fortemente condizionato dall’ambiente. Garantendo pari opportunità diminuiamo la disabilità e la politica deve fare scelte e impegnarsi per questo”.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Giochi inclusivi al parco Mafalda di Savoia a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*