Gemellaggio tra Atri, Guardialfiera e Larino

atriatri

Gemellaggio culturale e spirituale tra la città ducale di Atri ed i comuni molisani di Guardialfiera e Larino. Sarà siglato il 14 agosto.

Alla presenza dei vescovi di Teramo-Atri monsignor Michele Seccia e di TermoLi-Larino, Gianfranco De Luca, di origine teramana sarà siglato il  gemellaggio culturale e spirituale tra la città ducale di Atri ed i comuni molisani di Guardialfiera e Larino , due località che si trovano in provincia di Campobasso.  Il “patto di fratellanza” sarà sancito ad Atri il prossimo 14 agosto, data di apertura della Porta Santa. Entusiasmo nelle due comunità molisane che hanno ospitato il primo giugno scorso il vescovo di Atri ed il sindaco del paese abruzzese in occasione dell’apertura della porta santa della Cattedrale di Santa Maria Assunta a Guardialfiera. Vincenzo Di Sabato , presidente del Centro Studi Molise 2000, parla di un grande momento per le due identità molisane di Guardialfiera e Larino che, con Atri son legate da storia, fede, arte e tradizioni. Guardialfiera e Larino il 14 agosto si aggiungeranno a Campobasso, Sulmona e Pratola Peligna al progetto “Cittadini d’Europa””.

 

Sii il primo a commentare su "Gemellaggio tra Atri, Guardialfiera e Larino"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*