Garante detenuti Abruzzo: La Uil Pa spinge per la Bernardini

Bernardini-Rita

Garante detenuti Abruzzo: La Uil Pa Polizia Penitenziaria spinge per la Bernardini salutando con soddisfazione la nomina che il Consiglio Regionale, salvo ulteriori intoppi, dovrebbe varare nella seduta del prossimo 22 marzo.

La figura del garante, secondo quanto stabilisce la norma da poco entrata in vigore e che vede la nostra Regione tra le prime in Italia a dotarsene, dovrebbe vigilare sulla difficile realtà delle carceri, segnalare carenze strutturali ed amministrative, mettere in evidenza eventuali problematiche legate alle condizioni dei detenuti e degli agenti di custodia. Il segretario provinciale della Uil Pubblica Amministrazione Polizia Penitenziaria Mauro Nardella, in una nota, auspica che il Garante dei detenuti in Abruzzo desse all’opinione pubblica una reale idea di quello che fanno gli agenti di custodia, ma anche gli educatori, i medici, gli assistenti sociali ed i collaboratori che contribuiscono a migliorare il mondo carcerario, a detta del sindacato, ai limiti dell’invivibilità. Un ulteriore augurio Nardella lo rivolge a Rita Bernardini, anche se la sua nomina trova parecchie resistenze, le ultime quelle dei consiglieri regionali del M5S:

“Oltre a conoscere benissimo le carceri abruzzesi – scrive Nardella – si é da sempre plasmata molto bene nella nostra idea di amministrazione carceraria, lavorando per il bene e la garanzia del diritto di tutti quelli che vivono e lavorano in questo particolare limbo sociale.”

Sii il primo a commentare su "Garante detenuti Abruzzo: La Uil Pa spinge per la Bernardini"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*