Furto a Pescara: teatino in manette

Un ventunenne teatino è finito in manette per un furto compiuto in via Bardet a Pescara.

Gli agenti della squadra volante della Questura di Pescara hanno arrestato un ventunenne teatino per furto aggravato in concorso. E’ stato sorpreso ieri sera mentre era all’interno di un palazzo in Via Bardet e cercava di fuggire, dopo aver messo a segno un furto in un appartamento. I proprietari dell’abitazione tornando a casa avevano notato che le luci dell’appartamento si accendevano e spegnevano in tutte le stanze. Hanno cercato di aprire la porta d’ingresso, ma era bloccata con una catenella dall’interno. Hanno subito chiamato la polizia ed  e’ stato bloccato e arrestato mentre stava scendendo le scale della palazzina. Il malvivente ha agito con l’aiuto di un complice , il quale è riuscito a fuggire, ed e’ stato trovato in possesso di alcune banconote romene e di una catenina in oro giallo. La refurtiva e’ stata riconsegnata ai proprietari. La grondaia e’ stata piegata e la porta d’ingresso forzata.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Furto a Pescara: teatino in manette"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*