Furti e rapine: controlli dei carabinieri di Pescara

Controlli dei Carabinieri di Pescara anche i comuni di Cepagatti, Spoltore e Cappelle sul Tavo per prevenire e reprimere reati predatori.

I Carabinieri della Compagnia di Pescara, ieri, hanno battuto a tappeto ,oltre al capoluogo adriatico, anche i territori dei comuni di Cepagatti, Spoltore e Cappelle sul Tavo per prevenire e reprimere furti e rapine. Sono state sottoposte a controllo numerose persone ed autovetture e due persone sono state arrestate, notificato ad un soggetto la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e denunciate in stato di libertà tre persone. In particolare i militari della Stazione di Pescara Scalo hanno arrestato, in flagranza , per spaccio di sostanze stupefacenti Giuseppe Cantile, trentenne pescarese, sorpreso mentre cedeva un involucro in cellophane contenente un grammo di sostanza stupefacente del tipo “marijuana” ad un acquirente residente in zona. Durante le perquisizioni personali sono stati trovati ulteriori 8 grammi di hashish e 9 grammi di marijuana, suddivisi già in dosi pronte per lo smercio, nonché un bilancino elettronico di precisione e del denaro risultato provento dello spaccio. L’intero materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro per i successivi accertamenti, mentre l’arrestato è agli arresti domiciliari. I Carabinieri, inoltre, hanno eseguito l’ordinanza di aggravamento della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia in carcere, nei confronti di Giandomenico Iania, 37 anni di Pescara, colpevole di reiterate violazioni del provvedimento cautelare in atto. A Cepagatti, invece, i Carabinieri della locale Stazione hanno notificato l’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare con divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima, emessa dal Tribunale di Pescara su richiesta di questa Procura della Repubblica, nei confronti di un cinquantenne accusato di maltrattamenti nei confronti del coniuge. I militari hanno deferito in stato di libertà un quarantunenne della provincia di Taranto per truffa, in quanto l’uomo, dopo aver messo in vendita sul sito online “subito.it” una playstation 4, incassata la somma pattuita da una cittadina di quel comune attraverso una ricarica postepay, si è reso irreperibile senza concretizzare effettivamente la vendita. A Cappelle sul Tavo, infine, i Carabinieri della Stazione di Spoltore hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria, per sottrazione di cose sottoposte a sequestro e mancata esecuzione di un provvedimento del Giudice, padre e figlio di etnia rom. In particolare, nell’ambito di un più ampio servizio straordinario di controllo del territorio disposto dalla Compagnia cittadina, l’uomo, nominato custode giudiziario di un auto sottoposta a sequestro, ha lasciato che il figlio la guidasse. Il ragazzo è stato sorpreso alla guida da una pattuglia dei Carabinieri di Spoltore.

Sii il primo a commentare su "Furti e rapine: controlli dei carabinieri di Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*